Cannabis Tra Storia E Futuro

Storia del Marijuana è strettamente legata alla razza ed all’etnia americana già da molto tempo prima quale il termine Marijuana fosse coniato. In questo articolo cercherò di raccontare con qualche dettaglio la storia dell’uso medico della sostanza storicamente più importante, l’oppio, e di quella attualmente più promettente, la canapa, mentre potrò solo accennare brevemente a quella marijuana altre sostanze non inferiore cariche di vicissitudini, eppure che per varie ragioni devono, sotto l’aspetto dottore, essere considerate di in base a piano.

Il futuro della ricerca, che speriamo sia sempre meno legato a scelte politiche, sarà incentrato sul sistema endocannabinoide, considerato un perfetto bersaglio farmacologico, sui cannabinoidi incapsulati in nanoparticelle per avere il massimo controllo sulla somministrazione dei farmaci. Intenzioni classiste erano manifestate sulla stampa messicana (esattamente come intenzioni razziste ed xenofobe erano manifesate in altezza su giornali americani), non erano motivate dalla percezione ancora oggi marijuana come pericolo.

Nel corso di il diciannovesimo secolo, le fonti d’informazione come notiziari pubblicazioni mediche si riferivano alla pianta quasi solamente col suo nome formale, Cannabis. E all’interno si trova un’interessante piccola lezione sulla storia e le interconnessioni globali.

Invece, Moreau considera l’hashisch sia uno strumento di indagine della memoria, sia un farmaco evidente in varie malattie mentali. La minaccia della Marijuana, come possiamo dire che descritta dai fautori delle campagne anti-droga, fu impersonificata da razze inferiori ed reietti della società. Intorno al 1850, la siringa ipodermica entrerà rapidamente nell’uso abituale proprio per la somministrazione di morfina, segnando la più rapido rivoluzione nella storia della somministrazione dei rimedi farmacologici.

Oggi la cannabis in molti Paesi sta avendo sempre più attenzione come trattamento per le patologie più disparate e i moderni metodi di indagine scientifica hanno permesso di convalidare molti degli effetti terapeutici scoperti in passato, trovandone di nuovi.

Una versione popolare della storia della criminalizzazione degli spinelli suggerisce questo: La cannabis fu proibita a causa di diversi, potenti interessi (alcuni dei quali avevano motivazioni economiche per sopprimere la produzione di canapa) che riuscirono a trasformarla in un uomo nero nell’immaginazione popolare, diffondendo storie di manie omicide dovute al basata della spaventosa Erba pazza” messicana.

L’autore fa avvedersi che l’oppio è un farmaco molto sicuro, ed che bisogna solo aver l’accortezza di basare costantemente la scelta del preparato e della dose sul singolo caso: Nessuno dovrebbe essere scoraggiato dal dare dal prendere un oppiaceo, finché diverse preparazioni non sono state provate: e queste prove sono in grado di facilmente esser fatte con tale cautela da promuovere solo minimi disturbi ed nessun pericolo.

Quanto detto è il motivo per i quali il problema è con queste caratteristiche grande: la maggior nasce della nostra popolazione dicono che sia composta da persone marijuana lingua ispanica.